17 May

Genetica ed estetica: come costruire la crema più adatta alla pelle grazie al test del DNA

Genetica ed estetica: un nuovo progetto per creare una crema personalizzata, grazie allo studio del DNA

 

È possibile creare una crema che tenga conto anche delle predisposizione genetiche della nostra pelle? A questa questione, fino ad oggi era senza risposta, ha dato una valida soluzione Hekatè, giovane startup veronese che ha deciso di fare delle bellezza personalizzata il centro della propria attività imprenditoriale.

Grazie al test genetico skin-age di Personal Genetics proposto ai clienti Hekate e alle informazioni estratte dal DNA sarà infatti possibile realizzare un prodotto cosmetico ad hoc, che comprende la giusta combinazione e concentrazione di principi attivi ed estratti, compatibili al 100%  con la propria pelle.

Ma perché un test del DNA? L’aspetto esteriore, l’elasticità e l’invecchiamento della pelle sono fattori che sono influenzati dall’interazione di alcuni geni con l’ambiente esterno e l’analisi genetica permette di identificare quei geni che consentono in maniera parziale o non sufficiente di sintetizzare proteine e sostanze importanti per il mantenimento di una cute sana.

Unire estetica e studio del DNA: questa è quindi l’idea originale e innovativa che ha visto l’unione delle competenze scientifiche di Personal Genetics con lo studio accurato e approfondito del prodotto da parte di Hekate. Recentemente questo progetto è stato presentato anche su RAI2 all’interno della trasmissione “Detto Fatto”, condotta da Caterina Balivo proprio dai fondatori dell’azienda:

Hekate_box

Anche in questa occasione, abbiamo supportato l’azienda con cui abbiamo collaborato nell’ideazione genetica del test, nella scelta dei geni da integrare nell’analisi e nella realizzazione del report finale completamente disegnato sulla base delle esigenze specifiche di Hekate.

In questo caso abbiamo anche seguito la personalizzazione grafica del Kit di prelievo che contiene i tamponi necessari all’analisi. La linea grafica del nuovo packaging segue l’immagine coordinata dell’azienda e si integra in maniera ottimale con gli altri prodotti proposti dalla startup veronese.

Come funziona il test genetico?
Hekatè fornisce ai clienti interessati un tampone buccale per la raccolta del DNA, che andrà strofinato all’interno della guancia.

Il campione raccolto viene inviato nei laboratori di Geneticlab per l’analisi genetica che si basa su macro-aree come ad esempio Struttura della pelle, Rigenerazione cutanea, Glicazione avanzata, Film idrolipidico, ecc…

Grazie alle informazioni raccolte dal test, verrà elaborata da Hekate la formulazione della crema su misura che meglio sia datta alle esigenze estetiche e genetiche del cliente.

(Nella foto Francesco Rizzotti e Aurelie Sabatier di Hekate presentano in TV il progetto che integra il test genetico con le creme estetiche)